Storia della Nautica

Breve Storia della Nautica

La navigazione è forse una delle più antiche attività dell'uomo senza la quale però, ancora oggi, le comunicazioni e gli scambi commerciali risulterebbero impossibili.
Furono probabilmente gli egizi ad aprire le porte della nautica al mondo; nel quarto secolo avanti cristi, infatti, vennero costruite le prime, grosse navi che, costituite da fasci di papiri legati strettamente tra di loro, le utilizzavano per solcare le tranquille acque del grande Nilo. Il fiume divenne quindi una veloce e sicura via di comunicazione, che collegava il Nord ed il Sud del paese.

Persone e merci iniziano così a viaggiare dando inizio ad un commercio ricco e fiorente.
Più note però, furono le imbarcazioni costruite successivamente dai Fenici i quali, percorrendo in lungo ed in largo il Mediterraneo, sono arrivati fino a noi con la fama di grandi navigatori. Le vie del commercio nautico fenicio comprendevano quindi, non solo il corso dei fiumi, bensì anche il mare aperto dove i numerosi ritrovamenti ci raccontano di una civiltà assai ricca ed avanzata.
A seguire l'esempio dei fenici furono poi i greci, presso i quali vennero sviluppate ad affinate anche le tecniche di guerra navale, e, successivamente, cartaginesi e romani. Tutti questi popoli sfruttarono la sapienza fenicia in merito per costruire navi sempre più adatte alla navigazione e veloci, con forme e particolari differenti.

La fama, i commerci, nonché le numerose guerre di espansione di questi popoli furono determinate proprio dalle loro imbarcazioni da cui, in alcuni casi, poteva dipendere l'esito delle battaglie, la sopravvivenza o la scomparsa si un'intera popolazione.
L'arte del navigare sopravvisse anche durante il Medioevo ad opera dei Veneziani e dei Genovesi, entrambi navigatori per antonomasia, i Normanni, i Pisani e gli Amalfitani.
Successivamente, nel campo della navigazione si distinsero anche gli Spagnoli, i Portoghesi, gli Inglesi ed i Francesi a cui, pian piano, fecero seguito quasi tutti i popoli europei nella conquista delle nuove terre d'America.
Ma le vere rivoluzioni nel campo della navigazione arrivarono negli anni del XX secolo quando vennero introdotti, oltre ai motori, radar, radio ed altri sistemi di avvistamento e di difesa che determinarono l'esito delle guerre mondiali.
Certamente, parlare di questo argomento in modo approfondito risulterebbe impossibile, ma possiamo dire che la navigazione ha da sempre determinato un fattore centrale nella vita e nello sviluppo di ogni popolo.

Offerte Hotel